Cerca
  • Fondazione Giacomo Matteotti

IL 15 DICEMBRE 2021 SI E’ TENUTA LA PREMIAZIONE DEI VINCITORI del “CONCORSO NAZIONALE MATTEOTTI PER

CONCORSO “MATTEOTTI PER LE SCUOLE”

Ricordare Giacomo Matteotti e la sua testimonianza di libertà e di democrazia

Anno scolastico 2020/2021

Il Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico, la Fondazione Giacomo Matteotti – ETS e la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati hanno indetto, per l’anno scolastico 2020/2021, la sesta edizione del Concorso nazionale “MATTEOTTI PER LE SCUOLE” rivolto agli alunni della scuola secondaria di secondo grado.

L’iniziativa si inserisce in un piano di interventi complessivo che il MI promuove da anni per la formazione dei giovani alla cittadinanza attiva ed alla conoscenza delle istituzioni democratiche. Il Concorso si colloca peraltro nell’ambito delle attività culturali e di promozione della formazione civile del cittadino che la Fondazione Giacomo Matteotti – ETS e la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati Onlus promuovo da anni – congiuntamente e in stretta collaborazione con in Ministero – per i giovani e mira, grazie al coinvolgimento delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia, a favorire la cultura della cittadinanza attiva e della conoscenza e del rispetto delle istituzioni e dei valori fondanti di una società civile.


CERIMONA DI PREMIAZIONE

Perdurando le criticità derivanti alla pandemia da Covid-19 e le limitazioni imposte alle attività pubbliche dalle misure di prevenzione sanitaria, anche quest’anno la cerimonia di premiazione della VI edizione del Concorso nazionale “Matteotti nelle scuole” si è tenuta in remoto mercoledì 15 dicembre dalle ore 10 alle ore 12.


In questa edizione, i partecipanti al Concorso sono stati chiamati sviluppare la seguente traccia:

“Giacomo Matteotti: la dignità della persona,

la partecipazione e l’inclusione sociale”


Tale scelta tematica ha inteso proporsi quale sussidio allo studio dell’educazione civica e dei principi e dei valori fondativi della Costituzione della Repubblica italiana. Pertanto, gli studenti sono stati invitati a produrre elaborati che rappresentino, alla luce del tema sopra indicato, la loro visione dei valori democratici inseriti nella complessità dell’attuale società.

Al fine di garantire agli studenti partecipanti la massima libertà espressiva, una volta individuata l’area tematica, è stato possibile partecipare attraverso la scelta di una delle seguenti tre categorie di elaborato:

• Categoria testi: testi per la stampa o per il web per un massimo di 5.000 (cinquemila) battute;

• Categoria grafica: opere di grafica digitale, fotografie (bianco nero o colore) corredate da una didascalia (di venti battute comprensive di un titoletto di due/tre parole) descrittiva dell’elaborato;

Categoria prodotti multimediali: servizi radiofonici o televisivi o di web giornalismo, ovvero video o elaborati audiovisivi multimediali della durata massima di 3 (tre) minuti.

In considerazione delle difficoltà didattiche ed organizzative connesse all’emergenza sanitaria nazionale e al contrasto alla pandemia da Covid-19 e tenuto conto delle richieste in tal senso pervenute da diversi istituti, la Commissione esaminatrice ha prorogato al 31 ottobre 2021 il termine ultimo per la presentazione degli elaborati.

In considerazione, infine, della ricorrenza di un anno dalla scomparsa del compianto Prof. Angelo G. Sabatini che – intellettuale sempre elettivamente rivolto ai giovani ed ai temi della loro formazione civile, oltre che nella sua veste di presidente della Fondazione Giacomo Matteotti e di docente – è stato tra i promotori e più attivi animatori del Concorso, la Commissione ha unanimemente deciso di istituire per quest’anno, accanto al Premio Matteotti per le scuole ufficiale, un Premio speciale Angelo G. Sabatini destinato ad altri elaborati particolarmente meritevoli per ciascuna delle categorie previste dal bando.

Si segnala che per questa edizione il lavoro della Commissione esaminatrice è stato particolarmente complesso ed arduo in ragione del cospicuo numero e della qualità mediamente assai elevata delle opere in concorso, giunte peraltro da tutte le regioni d’Italia. A tutti i partecipanti va comunque il plauso e l’apprezzamento degli Enti proponenti in considerazione dell’impegno corale ed appassionato di studenti e docenti che ha significativamente contribuito ad illustrare la figura e l’eredità civile e morale di Giacomo Matteotti, anche nella prospettiva dell’ormai imminente centenario della sua tragica scomparsa.




Un’immagine della premiazione della V edizione del Concorso (24 febbraio 2021)



All’esito di un attento esame dei lavori presentati, la Commissione ne ha operato la selezione, segnalando i seguenti elaborati quali meritevoli di premio o di menzione.


CATEGORIA TESTI

Il premio Matteotti per le scuole categoria testi va agli studenti della classe V Articolata Costruzioni/Chimica dell’I.I.S. “Silva-Ricci” di Legnago (VR), (docente referente: Prof.ssa Romana Rossin)

con la seguente motivazione:

La Commissione ha ritenuto particolarmente meritevole il lavoro corale e l’adesione ideale al tema e ai valori richiamati dal bando (“la dignità della persona, la partecipazione e l’inclusione sociale”) che hanno trovato negli scritti, brevi ma efficaci ed altamente espressivi, degli studenti – pur nella apprezzabile diversità di tono, di impostazione, di stile espositivo e di personalità degli autori – una convincente formulazione arricchita da un forte sentimento di testimonianza personale che bene si coglie, in particolare, nei testi L’invisibile filo che ci lega, di Laqrichat Lobna, e Inclusione di Edoardo Renna.


Il premio speciale Angelo G. Sabatini categoria testi

va a Veglia su Matteotti – della classe 5a/E del Liceo Scientifico-Classico “E. Torricelli” di Somma Vesuviana (NA) (docente referente: Prof. Angelo Papi)

con la seguente motivazione:

La Commissione ha particolarmente apprezzato l’eccellente capacità espressiva del testo – significativa espressione di un eccellente lavoro corale – ed il pathos che riesce a trasmettere, unitamente ad una forte carica drammatica che restituisce con efficacia il senso della tragedia personale evocata con pochi ma essenziali tratti, evocando al contempo, attraverso un dialogo serrato e coinvolgente, il dramma di una nazione intera attraverso il vissuto emotivo di Velia Titta Matteotti, vividamente ritratta come vedova e madre.


Una menzione speciale per la categoria testi

Va a Matteotti “inattuale” di Nicolò Manuel Milazzo, classe 5a del Liceo Classico “Giovanni XXIII – Cosentino” di Marsala (TP) (docente referente: Prof.ssa Vincenza Abbagnato)

con la seguente motivazione:

Il testo si segnala per l’efficacia puntuale della ricostruzione, sintetica ma ben documentata, della vicenda matteottiana, calata con tratti ben delineati nel contesto dell’ascesa del fascismo sin al suo tragico epilogo. Ma ancor più si apprezza per l’originale riflessione sull’attualità (il riferimento del titolo è di matrice nietszcheana) della testimonianza civile e morale di Giacomo Matteotti della quale il giovane autore dimostra, con lucida argomentazione, di aver colto il significato più autentico che gli consente un’acuta ed originale lettura, genuinamente matteottiana, di alcuni eventi contemporanei.





CATEGORIA GRAFICA

Il premio Matteotti per le scuole categoria grafica

va a Giacomo Matteotti e i suoi ideali di libertà di Gabriele Coassin – classe 1a, sezione BK dell’I.I.S. Enogastronomico “Federico Flora” di Pordenone (docente referente: Prof.ssa Daniela Restivo)

con la seguente motivazione:


La composizione Giacomo Matteotti e i suoi ideali di libertà si distingue per la sobria eleganza grafica e per l’editing accurato, e soprattutto per il ricco apparato iconografico che ripropone immagini significative quanto rare o inconsuete del tempo di Giacomo Matteotti e della sua tragica vicenda. Si tratta di fotografie d’epoca la cui riproposizione rivela una lodevole attività di ricerca e selezione delle fonti e realizza un’efficace quanto originale narrazione per immagini, integrata da didascalie dettagliate e sempre pertinenti.


Il premio speciale Angelo G. Sabatini categoria grafica

va a Matteotti vigile della legalità – della classe IIA ITE dell’IISS “Lombardo Radice” di Bojano (CB) (docente referente e coordinamento: Prof.ssa Italia Martusciello)

con la seguente motivazione:

Ironia, immediatezza ed efficacia della comunicazione per immagini rappresentano la cifra di questo brillante lavoro collettivo che associa – con un approccio narrativo gradevolmente sorridente e “lieve” – l’icona di Giacomo Matteotti a simboli e segnali del nostro vivere quotidiano con un effetto particolarmente riuscito di attualizzazione della sua alta lezione civile e morale. Intento pedagogico e finalità formative si coniugano così, attraverso immagini familiari e accattivanti accostamenti, con la capacità di divulgare con efficacia l’eredità ideale matteottiana.


Una menzione speciale per la categoria grafica va a


Il prezzo dell’indifferenza (scatto con scheda illustrativa) – classe 5a E del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Cosenza (docente referente: Prof. Angela Fortino)

con la seguente motivazione:

Merita una menzione particolare l’elegante scatto fotografico Il prezzo dell’indifferenza che unisce all’estrema sobrietà del mezzo espressivo (una singola fotografia in bianco e nero) una significativa carica simbolica che allude alle tragedie del Novecento e ne evoca con misura ed efficacia l’altissimo prezzo umano. Un muto omaggio, come si legge nella scheda illustrativa che accompagna l’immagine, a tutte le “persone nuove e indipendenti” che, ieri come oggi, non tacciono dinanzi alla violenza.





CATEGORIA PRODOTTI MULTIMEDIALI

Il premio Matteotti per le scuole categoria prodotti multimedali va a Na Timpesta ntra lu cielu della classe III A del Liceo Classico “A. Manzoni” di Mistretta (ME) – (docente referente: Prof.ssa Annamaria Fratantoni)

con la seguente motivazione:

Il video realizzato dai ragazzi della III A conquista per la freschezza dell’invenzione, per il ritmo serrato del montaggio e per la rara felicità inventiva, uniti alle notevoli doti attoriali dei giovani protagonisti. La narrazione per immagini, grazie a una sceneggiatura essenziale ma efficace, procede spedita, scandita da un’eccellente colonna sonora che, su un testo originale, si inserisce con taglio moderno ma attento alla tradizione nel ricco filone delle ballate popolari che perpetuano la memoria di Giacomo Matteotti. Particolarmente creativo ed efficace risulta, infine, l’uso del dialetto che esalta l’epos matteottiano e ne conferma il carattere autenticamente nazionale.


Ex Aequo con

il Tg del 25 aprile – Intervista a Francesca Laura Wronowski, partigiana e giornalista, Itet “Don Luigi Sturzo” di Bagheria (PA)- (docente referente: Prof.ssa Francesca La Mantia)

con la seguente motivazione:


La vibrante testimonianza umana e civile di Francesca Laura Ferri Wronowsky, nipote di Giacomo Matteotti, partigiana e giornalista, militante per la libertà, è stata raccolta dei ragazzi del “gruppo di documentario” dell’ITET “Luigi Sturzo”. Il servizio di taglio giornalistico realizzato dagli studenti per la celebrazione del 25 aprile incastona la toccante intervista che rievoca tra emozione e memoria gli anni dell’infanzia e l’esperienza della Resistenza, alla quale “Laura/Kiky” partecipa attivamente nella brigata partigiana di Giustizia e Libertà intitolata a Giacomo Matteotti. Lo stile asciutto ed essenziale contribuisce ad esaltare, nella dimensione del ricordo, l’eredità ideale matteottiana.


Il premio speciale Angelo G. Sabatini categoria prodotti multimediali

va a 9 giugno 1924 – della classe V A Linguistico del Liceo Statale “Niccolò Braucci” di Caivano (NA) – (docente referente: Prof.ssa Monica Cartia)

con la seguente motivazione:

Pur nella sua necessitata brevità, quello realizzato dagli studenti di Caivano si impone come un vero film su Matteotti: un corto che con coinvolgente espressività racconta una delle pagine più drammatiche del Novecento coniugando coerenza di stile, efficacia narrativa e buona capacità evocativa. Della produzione audiovisiva si apprezzano, in particolare, la sceneggiatura densa ma scorrevole, il montaggio fluido e puntuale, la coerenza del ritmo narrativo ed il pathos espressivo. Il lavoro, complessivamente assai apprezzabile, è ulteriormente valorizzato dalla recitazione misurata ma intensa dei giovani interpreti.


Prima menzione speciale per la categoria prodotti multimediali

per Giacomo vive! – classe 5a sez. PB Produzioni Industriali dell’Istituto “Ettore Majorana” di Gela (CL) – (docente referente: Prof.ssa Francesca Milena Pizzo)

con la seguente motivazione:

Ritmo serrato, montaggio incalzate, efficace taglio delle immagini e colonna sonora evocativa: il tutto al servizio di un corto che si fa apprezzare per l’elegante fattura e per gli ideali che efficacemente veicola. La cura realizzativa è sottolineata dalla narrazione per immagini, frutto di un’apprezzabile ricerca iconografica, e dalle didascalie puntuali e coerenti. Particolarmente efficace risulta il ritratto di un Matteotti che con immediatezza parla a ragazzi con il linguaggio sempre attuale della libertà e della dignità dell’uomo: una “Tempesta” di valori che ancora oggi ci inonda.


Seconda menzione speciale per la categoria prodotti multimediali

per Giacomo Matteotti – Lezione di democrazia – classe III D dell’I.C. “G. Guarino” di Favara (AG) – (docente referente: Prof.ssa Manuela Cascino)

con la seguente motivazione:

La produzione Giacomo Matteotti – Lezione di democrazia si segnala per il lodevole impegno didascalico di una realizzazione volta ad illustrare la figura e l’eredità ideale di Giacomo Matteotti attraverso gli strumenti tradizionali della scuola – a partire dalla lavagna – riletti e declinati nel linguaggio audiovisivo con apprezzabili semplicità ed immediatezza. Efficace e toccante l’elogio funebre finale, di taglio dichiaratamente foscoliano.

******************

Ai premiati e ai menzionati saranno inviati un’attestazione ufficiale del Ministero dell’Istruzione e un’ampia selezione di pubblicazioni a cura delle Fondazioni Giacomo Matteotti e di Studi storici Filippo Turati. I lavori prescelti saranno pubblicati, previo rilascio del consenso degli Autori e della relativa liberatoria, sui siti internet delle Fondazioni e sul nuovo sito web dedicato www.matteotti100nellescuole.org.

Link alla registrazione della cerimonia di premiazione del 15 dicembre 2021



10 visualizzazioni0 commenti